James Levine - Il blog di Hans - L'angolino di Hans

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Caro Placido...

Pubblicato da in I post di Hans ·
Tags: Placido DomingoDaniel BarenboimAntonio PappanoINPSJames Levine
 ... è dalla fine degli anni Sessanta ad oggi che, giorno dopo giorno e anno dopo anno, ci hai fatti letteralmente sognare rendendoci meno amare le varie vicissitudini delle nostre miserande esistenze, traghettandoci così, senza che ce ne accorgessimo, dalla giovinezza alla pensione.
 Ci hai ammaliati con la tua voce stupenda, sempre uguale in ogni nota per non far torto a nessuna di esse, come sempre uguali a se stessi, per una sorta d’incredibile par condicio melodrammatica, sono stati i diecimila personaggi che hai interpretato.
Che dire poi delle favolose qualità musicali, dall’eccellenza dell’intonazione all’impeccabilità del ritmo, per non parlare del sex appeal dell’attore dalle seducenti movenze corporee, le ammiccanti mimiche facciali e la suprema padronanza della dizione di una miriade di lingue diverse, dall’italiano al tedesco, dal francese allo svizzero, dal cinese al mongolo, dal turco al keniota. Se quel fenomeno, incarnazione tangibile delle più alte conquiste artistico-cultural-scientifico-economico-sociali dell’umanità che è la Globalizzazione dovesse avere un nome, quel nome sarebbe il tuo.
 Quando poi hai iniziato ad arrancare e le sopraggiunte difficoltà finanziarie ti hanno costretto a proseguire per procacciarti di che vivere, anziché ripiegare sui facili guadagni dei talk show o dei filmetti di bassa lega, hai saputo ancora una volta farci godere passando dai ruoli tenorili a quelli baritonali, continuando a invadere con tua presenza i teatri più importanti del globo, coinvolgendo nell’impresa case discografiche, impresari, celebri partner canori e soprattutto i più prestigiosi direttori-puttana del momento.
 Caro Placido, troppa bontà, troppo amore! Non meritiamo, credimi, tutte queste attenzioni e non vorremmo che le ulteriori ristrettezze future ti costringessero ad intraprendere una terza vita vocale, magari da basso. È giunto il tempo di appendere le corde vocali al chiodo e di goderti il giusto e sospirato riposo. Ecco perché da questo sito vorremmo avviare una raccolta di fondi in grado di garantirti una decorosa e meritata pensione.
 Mi rivolgo pertanto a tutti voi, cari amici, a tutti voi che avete gioito dell’arte di questo sommo artista. Egli ci ha dato per davvero tanto, troppo. Volete ancora vederlo impietosamente trascinarsi da un palcoscenico all’altro a boccheggiare e a farfugliare Rigoletto, Foscari, Boccanegra e chissà chi altro ancora da qui all’eternità? Ergo. Se desiderate una volta per tutte dargli un po’ di requie fateci pervenire una somma a vostra discrezione al fine di poter istituire il fondo di cui sopra.
 Già. Qualche maligno potrebbe a questo punto aggiungere: ma una iniziativa di tal fatta non poteva essere presa molto ma molto tempo prima? Dio ci guardi da simili basse insinuazioni dalle quali, e lo sottolineiamo con fermezza, prendiamo sdegnosamente le debite distanze.
 Amici, or dunque, sottoscrivete e a tutta canna!
Hans



Copyright 2016 - All rights reserved - www.langolinodihans.it
Torna ai contenuti | Torna al menu